Pompe di Calore - AEF

Vai ai contenuti

Menu principale:

Attività





Il Gruppo Viessmann è leader nel mondo nella produzione di sistemi di riscaldamento e climatizzazione per l’ambito residenziale e per l'industria, così come di sistemi per la refrigerazione. Fondata nel 1917, l'azienda familiare conta 12.000 dipendenti, 23 sedi di produzione in 12 Paesi, organizzazioni di vendita in 74 Paesi e 120 filiali nel mondo. 

Come funziona la pompa di calore Viessmann?

Una pompa di calore estrae il calore da una fonte naturale (aria, acqua o terra) e lo trasporta dentro l'edificio alla temperatura idonea, in funzione del tipo di impianto di riscaldamento.

 Nel ciclo frigorifero di una pompa di calore, un gas (spesso denominato "freon") ha la capacità di assorbire calore dalla fonte naturale e poi, a seguito di una compressione che ne innalza la temperatura, cederlo all'impianto di riscaldamento.

Utilizzando l’energia gratuita, ecologica e rinnovabile di suolo, acqua e aria, le pompe di calore costituiscono la soluzione ideale per ridurre i consumi di energia e le emissioni di CO2 e, nel contempo, preservare il pianeta.

La scelta della migliore fonte di energia dipende dai singoli casi in funzione delle condizioni locali e del fabbisogno di calore. 




Per quanto riguarda le pompe di calore aria/acqua, tra tutte le fonti disponibili, l'aria è in genere la più immediata e disponibile al miglior rapporto prestazioni/prezzo. 
La tecnologia Viessmann della pompa di calore è in grado di prelevare l’energia dall’aria e utilizzarla per riscaldare l’acqua che utilizziamo tutti i giorni. L’utilizzo di un moderno scaldacqua a pompa di calore consente un maggiore risparmio energetico rispetto a uno scaldabagno tradizionale, abbattendo in modo significativo sia gli importi della bolletta energetica che le emissioni inquinanti.
E' necessario tuttavia valutare la resa in regioni climatiche fredde, nonchè le emissioni acustiche generate dal movimento d'aria. 



Rendimento nominale COP
Il COP (Coefficient of Performance) indica il rapporto tra la potenza termica resa all'impianto e la potenza elettrica spesa dalla pompa di calore.
Ad esempio, se la pompa di calore sta fornendo 4 kW all'impianto di riscaldamento, a fronte di un assorbimento elettrico di 1 kW, il COP risulta essere pari a 4.
I COP è un valore dichiarato dal costruttore in riferimento a precise condizioni di lavoro e temperature e serve per confrontare varie pompe di calore in termini di efficienza.

Rendimento stagionale
Ciò che interessa davvero, al fine di valutare rese e consumi, è il rendimento stagionale (SPF O SCOP), che tiene conto delle effettive condizioni di lavoro della macchina nell'impianto termico.
La bontà del rendimento stagionale dipende da molti fattori, tra cui la qualità costruttiva della pompa di calore, la zona climatica in cui opera la macchina ed il tipo di impianto termico, oltre che dalla corretta progettazione e posa in opera dell'impianto. Per questi motivi il rendimento stagionale non è un dato tecnico fornito dal costruttore, ma può essere stimato in fase progettuale.



 PDC Vitocal 111S

PDC Vitocal 222S  



 Vitoset Ventilconvettori
 
Vitoset Pannello radiante

 
TOP100-SOLAR
Torna ai contenuti | Torna al menu