Certificati Bianchi 2015 - AEF

Vai ai contenuti


I CERTIFICATI BIANCHI


Il sistema di incentivazione noto come “Certificati Bianchi” è operativo dal 2005.
I certificati bianchi (CB) sono TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (TEE) che certificano il conseguimento di un risparmio energetico. Sono attestati dal Gse e possono essere ottenuti da vari soggetti che effettuano progetti per il risparmio e l’efficientamento energetico.
[image:image-0]



Chi realizza un sistema fotovoltaico può ottenere un numero di certificati bianchi in relazione alla quantità di energia che l’impianto è in grado di produrre (e quindi risparmiare sulla rete elettrica). Infatti i certificati bianchi vogliono PREMIARE il risparmio energetico.
Un CB corrisponde a 1 tonnellta di petrolio equivalente (TEP) risparmiato grazie alla riduzione dei consumi energetici. Il GSE consegnerà un numero di CB pari al risparmio energetico in TEP (1 certificato bianco=1 TEP).



CARATTERISTICHE PRINCIPALI
        •       si possono usare SOLO PER IMPIANTI SOTTO AI 20 KW di potenza
        •       questa incentivazione copre 5 ANNI
        •       NON SONO CUMULABILI con gli incentivi da Conto Energia e con le detrazioni fiscali del 50%
        •       sono COMPATIBILI con lo Scambio Sul Posto O Ritiro Dedicato
 

SOGLIE MINIME PER LA PRESENTAZIONE DI UN PROGETTO
  •       20 tep per progetti standard
  •       40 tep per progetti analitici
  •       60 tep per progetti a consuntivo


L'ITER PROGETTO/VERIFICA/RILASCIO/COMMERCIALIZZAZIONE
[image:image-1]

I soggetti che realizzano gli interventi di efficienza energetica ammessi al rilascio dei Certificati Bianchi, hanno diritto al rilascio di un numero di titoli pari al risparmio realizzato.
Per esercitare questo diritto, i beneficiari (soggetti obbligati e soggetti volontari) devono realizzare progetti specifici, secondo tipologie definite dalla legge.
Una volta definito il progetto di intervento, esso deve essere sottoposto per approvazione al Gestore dei Servizi Energetici.
Per inviare la documentazione, occorre utilizzare il sistema informatico denominato "Efficienza Energetica" e appositamente predisposto dal GSE. Per accedere al sistema informatico, occorre prima accreditarsi presso il GSE medesimo.
Successivamente, il soggetto dovrà ottenere la verifica e certificazione del progetto.
Dopo aver verificato e certificato i risparmi, l'Autorità dà mandato al Gestore dei Mercati Energetici di emettere i titoli a favore degli aventi diritto.



Torna ai contenuti